RISO VENERE ALLE SEPPIE E VONGOLE VERACI (ideata e realizzata da Padelle&dintorni)

42634026_1063624787128502_1999883596474613760_o

Ho pensato a questo piatto traendo spunto da una rivista stellata che però non usava la seppia ma solo dei frutti di mare e un riso selvatico. Ho deciso di usare del riso venere e la seppia da unire a delle veraci . Il risultato mi ha convinto a condividere questa preparazione con voi.

Ingredienti per 4 persone 

  • 240 gr di riso venere
  • 400 gr circa di seppie
  • 500 gr di vongole veraci
  • fumetto di pesce qb
  • vino bianco
  • aglio ,peperoncino ,olio evo 


Pulite e lavate la seppia , tagliate le sacche julienne mentre i tentacoli separateli gli uni dagli altri lasciandoli interi nella loro lunghezza. Mettete le vongole in acqua fredda salata e fatele spurgare per 1 ora circa. Passato il tempo di spurgo sciacquatele e scartate quelle rotte .
Nel frattempo in un tegame con un filo d olio fate soffriggere un battuto di aglio e peperoncino. Appena l aglio prende colore unite i tentacoli della seppia , rosolate e sfumate con il vino bianco . Appena sfumata coprite con del fumetto di pesce e fate andare a fuoco dolcissimo per circa 15 minuti. Trascorso questo tempo aggiungete il riso venere. Coprite a filo con il fumetto, abbassate il fuoco e lasciate cuocere , aggiungendo del fumetto sino a portare il riso a cottura completa.
Il riso venere è un riso integrale quindi la sua cottura sarà sicuramente più lunga di un riso per risotti quindi non allarmati se dopo 15 minuti sarà ancora parecchio al dente.
Mentre cuoce il riso fate aprire le vongole in una padella. filtrate il loro liquido di cottura e unite una parte di quel liquido al riso. Considerate che il liquido delle vongole è salato e come sempre in presenza di questi liquidi EVITO di aggiungere sale. Quindi dosate con parsimonia questi iquidi e ASSAGGIATE SEMPRE PRIMA DI AGGIUNGERE ANCORA LIQUIDO.
Sgusciate le vongole , lasciandone qualcuna per la decorazione . A cottura quasi ultimata ultimata diciamo a 5 minuti dalla fine unite il resto della seppia e le vongole e portate il riso alla giusta consistenza detta all’onda.
Impiattate e decorate con le vongole intere rimaste e servite

 

Questa voce è stata pubblicata in Risotti. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>