SUPREME DI POLLO CON PROVOLONE PICCANTE E POMODORI SECCHI

60945051_1219708144853498_641704784453173248_o

In Italia negli anni a cavallo tra la fine degli anni 70 e gli inizi degli anni 80 quando si parlava di Supreme si stava parlando di alta ristorazione. La Supreme non è altro che la carne del petto del pollame. Termine che a noi arriva dalla cucina francese e che diventerà per un buon periodo di tempo il cavallo di battaglia di molte cucine di alberghi e ristoranti di un certo livello. Dopo questo periodo a causa dell’esplosione di varie correnti che hanno completamente cambiato la ristorazione italiana, la Supreme lentamente esce di scena. Secondo il mio insignificante parere potrebbe essere rivalutata in piccole realtà di ristorazione. Il costo di questa materia prima adesso é sicuramente più conveniente degli anni 70 e usando ad esempio la Supreme di faraona potrete con le cosce preparare una salsa , un altro piatto o un ripieno per dei ravioli. In questo modo ottimizzerete al meglio il prodotto senza dimenticare che con gli scarti potrete fare un brodo o un fondo. Invece la Supreme in casa può senza ogni sorta di dubbio diventare un piatto importante che darà un tocco elegante alle vostre tavole.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 fette di petto di pollo piuttosto spesso
  • 200 gr di provolone piccante
  • 8 pomodori secchi
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 1 noce di burro
  • Sale,pepe qb


PER LA SALSA

  • 200 ml di panna fresca
  • 60 ml di brodo di pollo
  • 1 bicchierino di brandy
  • 1 limone
  • Sale, pepe qb


Prendete le fette di petto di pollo e incidetele nel senso della lunghezza in modo da creare una tasca. Massaggiate l’interno con un pizzico di sale e di pepe. Farcite con il provolone tagliato a scaglie sottili e i pomodori secchi tritati.
Chiudete le tasche con degli stuzzicadenti. Tenete da parte in frigo coperti finché non dovrete cuocerle.

In una padella capiente fate sciogliere il burro, disponete le supreme al suo interno e fatele dorare su entrambi i lati per circa 15 minuti totali. Prelevate le supreme e tenetele al caldo.

Non resta che preparare la salsa . Versate il brodo e il brandy nella padella in cui avete cotto le supreme. In questo modi i succhi di cottura daranno aromaticità alla salsa. Cuocete a fuoco alto finché questi liquidi non si saranno ridotti.
Versate la panna e proseguite la cottura sempre a fuoco alto fino all’addensamento della salsa. Regolate di sale e di pepe e aggiungete qualche goccia di limone .

Disponete le Supreme nei piatti di portata a cui avrete tolto gli stuzzicadenti e irroratele con la salsa . Cospargete con un pochino di prezzemolo tritato e servite .

Questa voce è stata pubblicata in Secondi di Terra. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>