RISO BIANCO DEGLI INNAMORATI

28424165_908913265932989_3366349449322139711_o

Nelle mie ricerche mi sono ritrovato per le mani un piccolo libro che tratta esclusivamente di ricette adatte a cene molto intime e un po’ romantiche. Così ho deciso di selezionare le più interessanti e di proporle a voi mano a mano che si presenti l’occasione adatta.

Ingredienti per 4 persone

  • 240 gr di riso carnaroli
  • 150 gr di gamberi privati della testa e del carapace ( non gettate le teste)
  • 60 gr di pinoli
  • 30 gr di burro
  • 100 ml di panna fresca ( crema di latte)
  • 50 gr di emmental grattugiato
  • Mezzo porro
  • Pepe bianco, sale qb
  • 1 bicchierino di brandy di ottima qualitÃ
  • 1 bicchiere di vino bianco secco ( ho usato del pinot grigio ) addolcito da un
  • cucchiaino di miele
  • 750 ml di brodo di pollo ben sgrassato


Affettate il porro a rondelle molto sottili, tritate la metà dei pinoli. Prendete una casseruola a bordi alti adatta alla cottura del riso. Metteteci il burro e fatelo fondere, aggiungete il porro e i pinoli tritati e lasciateli appassire a fuoco dolcissimo. Una volta appassito il porro aggiungete le teste dei gamberi privati degli occhi sfumate con un pochino di vino bianco. Schiacciate le teste ed eliminatele. Nel frattempo tostate il riso in un altra casseruola senza usare alcun grasso. Una volta tostato unitelo al fondo di porri e teste di gambero iniziando così la cottura del risotto aiutandovi con il vino rimasto e il brodo di pollo che aggiungere te mano mano che il liquido viene assorbito dal riso. Dopo circa 10 minuti di cottura aggiungete il resto dei pinoli.
Fate riprendere calore e aggiungete i gamberi sgusciate insieme alla panna leggermente salata. Proseguite la cottura per 3 minuti, unite il bicchierino di brandy e rimestando con attenzione fate sfumare l alcool del brandy mentre portate a termine la cottura.
Togliete dal fuoco mantecare con l’emmental grattugiato. Fate riposare qualche minuto coperto e servitelo all’onda.

Se lo volete arricchire potete aggiungere delle fettine finissime di tartufo bianco. Accompagnatelo con un buon Champagne.

 

Questa voce è stata pubblicata in Risotti. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>